Punti di vista

Buongiorno oggi è Sabato, lampi tuoni pioggia…. diciamo che oggi Agosto è un po’ birichino….
Così visto che con questo tempo non si esce, almeno finché diluvia, cosa faccio… idea ! ! ! Provo a sistemare delle riviste che sono li impilate e tristi da un po’…
Naturalmente mi perdo a sfogliarle e …. mi capita un articolo su Nicole Kidman, che non avevo letto.
Lei mi piace è una  bellissima donna e anche una bravissima attrice.
Nell’articolo si citano alcuni suoi film, tra cui uno in particolare, che ho visto poco tempo fa “La donna perfetta” del 2004, tratto dal romanzo “La fabbrica delle mogli” di Ira Levin del 1972 e remake dell ‘omonino film del 1975.
Se non ve lo ricordate vi rinfresco la memoria…. Nicole Kidman è a capo di un network televisivo e vive per il suo lavoro, trascurando la famiglia, viene licenziata e sbrocca, così il marito porta lei e i figli a vivere in una cittadina privata per cercare di recuperare il matrimonio e qui la Kidman si rende conto che c’è qualcosa di strano ….tutto troppo perfetto …… mogli troppo perfette…
E così  mi viene in mente la frase di Glen Close, nella scena del ballo quasi alla fine del film, ricordate…. il marito perfetto considerato un eroe in realtà non esiste….
” Io volevo soltanto un mondo migliore in cui gli uomini fossero uomini e le donne fossero amabili e amate, un mondo romantico e bello fatto di smoking e di chiffon, un mondo perfetto” Frase stupenda, peccato che a pronunciarla sia una un po’ matta che ha un robot per marito, da lei creato, visto che ha ucciso quello in carne ed ossa.
Questa frase mi porta a pensare che nella nostra società di oggi l’educazione e la gentilezza sono sempre piu rare.
Ripensavo a una cosa che mi è capitata tempo fa, magari capitatata anche a voi.
Stavo per entrare in un locale, quando la porta si è spalancata e come una mandria impazzita, mi sono sfilate davanti 5 persone e io sono rimasta li basita a tenergli la porta, neanche fossi stata un “Portiere” ( nulla da togliere al lavoro di Portiere ci mancherebbe) e questi senza nemmeno battere ciglio mi guardavano come fosse stata cosa giusta e senza nemmeno un grazie finale.
Ecco ho pensato, non c’è più educazione !
fortunatamente nei giorni a seguire, un ragazzino ha fatto riemergere in me la speranza che invece non tutti sono maleducati.
Ma dove sono finiti gli uomini che si vedono nei film, quegli uomini galanti che ti aprono la portiera della macchina e ti tendono la mano per aiutarti a scendere, sopratutto quando barcolli su un tacco 12 ? E che poi ti scostano la sedia al ristorante ? Fortunatamente qualcuno c’è e io ne ho sposato uno, abbiamo  cercato di educare  nostro figlio sin da piccolo ad essere rispettoso delle regole e educato e  mi auguro che si ricordi sempre di metterle in pratica, ( non solo fuori…. ma anche in casa….)
Ricordiamoci sempre che quando entriamo in un qualsiasi locale non c’è da vergognarsi ad essere educati, anzi…. e qui cito una frase simpatica letta tempo fa su Facebook ” Buongiorno, Buonasera , Grazie e Prego sono gratis ” e non aggiungo altro.
Quindi concludendo, si mi piacerebbe “Un mondo fatto di smoking e di chiffon”  e a voi ?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AAA - Leaderboard